Comprare e Vendere Oro

Comprare e Vendere oro

Comprare e Vendere Oro è un’attività che suscita l’interesse di molti, soprattutto di chi ne possiede una quantità, grande o piccola che sia. Chi possiede oro spesso si preoccupa di come trarre il massimo profitto dalla sua vendita e desidera conoscere le modalità e le implicazioni di tale operazione.

Ma perché la compravendita di oro attira molte persone?

Ci possono essere diverse ragioni, ma in generale dipenda dal fatto che, a differenza di altri asset finanziari, come ad esempio le azioni, l’oro è caratterizzato da una minore volatilità e il suo prezzo rimane stabile nel breve termine. L’oro è un investimento adatto per coloro che desiderano ottenere un rendimento a lungo termine, non solo grazie all’incremento del suo valore in borsa.

L’oro preserva il potere d’acquisto nel tempo e non è influenzato dagli effetti dell’inflazione, a differenza della moneta. Ogni anno, le valute subiscono una svalutazione che, sebbene sia relativamente contenuta nei paesi più sviluppati (la BCE mira a un aumento annuo del 2%), può diventare più significativa nel corso degli anni.

Investire in oro consente quindi di proteggere i risparmi dalle turbolenze del mercato e dagli effetti dell’inflazione, ma ci sono anche ulteriori vantaggi.

L’oro è considerato un bene rifugio per eccellenza, poiché in situazioni di crisi geopolitiche ed economico-finanziarie gli investitori tendono a spostare i propri fondi verso l’oro, abbandonando mercati meno stabili. Questi movimenti spesso determinano un aumento significativo del prezzo dell’oro, come si è verificato ad esempio durante la crisi finanziaria del 2008 e la pandemia di Covid-19 nel 2020.

Comprare e Vendere oro

Quale tipologia di oro si può vendere?

Le tipologie di oro che si possono vendere sono: l’ORO USATO e l’ORO DA INVESTIMENTO.

È importante sottolineare che queste categorie sono soggette a regolamenti fiscali distinti.

ORO USATO

L’oro usato si riferisce a gioielli e oggetti in oro. In questa forma, l’oro non beneficia di agevolazioni fiscali ed è soggetto all’IVA, come qualsiasi altro bene commerciale.

Poiché l’oro usato è già stato tassato all’origine, al momento della rivendita il cliente non deve pagare ulteriori imposte, a meno di dover conservare il documento di vendita per finalità di antiriciclaggio.

Questo tipo di oro non è mai completamente puro, ma solitamente ha una caratura di 18 carati. In altre parole, è una lega composta per lo più da oro (750 parti su 1000) e da altri metalli. L’oro puro, essendo molto malleabile, risulterebbe troppo fragile per essere utilizzato da solo.

Pertanto, ad esempio, 100 grammi di oro da gioielli corrispondono a 75 grammi di oro puro.

ORO DA INVESTIMENTO

L’oro da investimento è invece soggetto a specifiche normative che è importante conoscere. Cosa si intende per oro da investimento?

La legge 7 del 2000 è molto chiara e definisce come lingotti d’oro da investimento solo i prodotti con una purezza superiore ai 995 millesimi. Le monete d’oro da investimento devono avere una purezza pari o superiore ai 900 millesimi, devono essere state coniate dopo il 1800, devono avere corso legale nel paese di origine e devono avere un prezzo che non superi l’80% del valore corrente dell’oro sul mercato libero.

Attualmente, l’acquisto e il possesso di oro fisico da investimento non sono soggetti a tassazione. Pertanto, al momento dell’acquisto non è previsto il pagamento dell’IVA. Tuttavia, al momento della vendita, se si genera un guadagno (plusvalenza), sarà necessario pagare un’imposta su tale guadagno.

Cosa significa? In sostanza, se l’investimento in oro ha generato un guadagno, sarà necessario detrarre il 26% di tasse da tale guadagno. La plusvalenza si calcola facendo la differenza tra il prezzo di vendita (indicato nel documento di vendita rilasciato dall’operatore che effettua il pagamento) e il prezzo di acquisto (riportato nella fattura). Se il valore risulta negativo, cioè si è generata una perdita, non è previsto il pagamento di alcuna tassa.

Cosa succede se non si possiede la fattura? Come abbiamo visto, conservare la fattura è importante per determinare il valore effettivo della plusvalenza. Nel caso in cui la fattura non sia disponibile, si applicherà un’imposta sostitutiva, ovvero lo Stato presumerà comunque un guadagno pari al 25% del totale ricavato dalla vendita, dal quale verrà detratta la tassa del 26%.

Comprare e Vendere oro.

Non Solo Oro nasce da un esperienza trentennale e da una passione per il lavoro che ci ha sempre contraddistinto dai concorrenti. Venite a trovarci in negozio per una valutazione dei vostri preziosi: garantiamo valutazioni accurate e vantaggiose per qualunque quantitativo di oro e argento.

Non Solo Oro Outlet – Acquistiamo e vendiamo oro, argento, diamanti e orologi usati

WhatsApp: 3889537306
Mail: info@nonsoloorooutlet.it

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità: seguici sui principali social network!

Instagram: @non.solo.oroofficial
Facebook: Non Solo Oro outlet